Indietro
LV The Book

LE NOSTRE EROINE

Libera, originale, potente… Come definire la donna Louis Vuitton? La risposta è inevitabilmente più di una: deve essere compresa ed ammirata nella sua diversità. Unica ma molteplice.

SELENA GOMEZ

Ambiziosa: Che rivela ambizione,
desiderio ardente di possedere qualcosa, di riuscire a fare qualcosa.
Avere l'ambizione di riuscire.

Quando si hanno 23 anni, oltre al talento, l’ambizione passa anche e soprattutto dai social network. Più di 56 milioni di persone, un intero paese di fan, un popolo di fedelissimi, seguono quotidianamente Selena Gomez su Instagram. Che altro dire? Ha compreso che, come la musica, la anche moda è ambizione. E così Miss Gomez esibisce il suo look sofisticato come un simbolo. Mi vesto, quindi sono… Perché no?

DOONA BAE
Spontanea: Si dice di chi obbedisce all’impulsività ed esprime le proprie opinioni senza giri di parole. Una ragazza molto spontanea.

Chi è veramente Doona Bae? Un’attrice? Una modella? Una fotografa? Nel suo paese è senz’altro una celebrità! Questa incantevole giovane donna, dalla voce vellutata e dalla presenza enigmatica, sembra senza dubbio figlia della sua epoca. Figlia di un nuovo mondo, di un nuovo stile, di una nuova femminilità. Da un Olimpo moderno, in cui le attrici sono le nuove muse.

CATHERINE DENEUVE E KATE MOSS
Libera: Chi ha il potere di agire e non è soggetto al dominio o all’autorità altrui. Essere libero nelle proprie decisioni.

Belle di giorno e regine di notte… Catherine Deneuve e Kate Moss sono sempre state oggetto del desiderio, senza mai appartenere ad alcuna corrente di stile né seguire alcuna tendenza particolare. Perché sono libere per natura. Non importa se si trovano su un set cinematografico, su un tappeto rosso o in un nascondiglio segreto: danno sempre l’impressione di aver scelto quel momento. Una qualità rara.

LÉA SEYDOUX

Istintiva: Che agisce seguendo l’istinto.
Ha un’intelligenza istintiva.

Bisogna fidarsi del proprio istinto per interpretare con tanta disinvoltura ruoli così diversi. È l’istinto che le permette di essere convincente sia nei film d’autore che nelle pellicole commerciali. Trent’anni, trenta film. Una carriera folgorante che svela un tratto essenziale della sua personalità: l’autenticità.

L’IMPERATRICE EUGENIA

Indipendente: Che rifiuta le costrizioni e non dipende dall’autorità altrui.
Un carattere indipendente.

Eugenia María de Montijo sposò Napoleone III nel 1853, diventando imperatrice dei francesi. La sua bellezza e il suo portamento elegante non passavano inosservati. Secondo alcuni, Eugenia fu l’inventrice della “moda”. L’imperatrice diede sempre grande importanza all’istruzione femminile, e appoggiò con convinzione la prima donna che ottenne il diploma. Fu l’inizio del femminismo.

LIGHTNING

Singolare: Che è unico, particolare,
che riguarda un solo individuo.
Ogni vita è singolare.

Lightning, la protagonista del popolarissimo videogioco di ruolo Final Fantasy XIII. Lightning è diversa da chiunque altro. Arma preferita: il gunblade! O forse gli occhi azzurri… Durante il combattimento, la grande guerriera può invocare Odino, il suo grande cavallo bianco. Lightning è generosa e liberatrice. Il suo mantra? “Il punto non è sapere se qualcosa si può fare, ma se si deve fare”, sostiene Lightning. Affascinante.

MAGGIE CHEUNG

Pioniera: Persona che apre la via,
che si lancia per prima in un’iniziativa.

Cresciuta in Inghilterra, ha conquistato Hong Kong e il cinema asiatico con la sua straordinaria bellezza prima di riscuotere un successo planetario. Maggie Cheung è stata una pioniera, la prima delle attrici venute dal Regno di Mezzo a diventare una star mondiale. In seguito, ha diradato le sue apparizioni sul grande schermo, rendendo il pubblico sempre più desideroso di essere nuovamente catturato dal suo magico fascino.

CINDY SHERMAN

Audace: Che ha coraggio, audacia, persona che affronta in modo impavido il pericolo.
Una ragazza audace.

Cindy Sherman è un’artista assoluta, colei che ha osato annullare la distanza tra il creativo e il suo soggetto. Truccandosi di volta in volta da bambina, da clown, da cadavere, da attrice fallita, rappresenta in particolare la condizione femminile e, in generale, la fragilità umana. Con il suo “io” parla ad un “me” collettivo. Grazie, Cindy Sherman: la tua audacia è la nostra catarsi.

ALICIA VIKANDER E MICHELLE WILLIAMS

Determinate: Chi agisce senza esitazione,
prende decisioni.
Essere determinati ad ottenere qualcosa.

Come si diventa star a 20 anni? Grazie alla volontà, parola ormai un po’ fuori moda ma che implica una certa eleganza, sembrano risponderci Michelle Williams e Alicia Vikander. La bionda dal viso di eterna bambina possiede l’umiltà e la geniale capacità di scomparire dietro al suo personaggio. Con lo stesso istinto di attrice purosangue Alicia Vikander esibisce una bellezza fotogenica e un portamento altero da ex ballerina. Il che non impedisce loro di essere vere e proprie star.

DIANA VREELAND

All’avanguardia: Si dice di un artista d’avanguardia.
Appartenenza a un movimento innovativo in campo intellettuale, tecnico, artistico.

“Detesto la nostalgia: non credo a nulla che sia esistito prima della penicillina”, era solita dire Diana Vreeland, che tenne le redini di “Harper’s Bazaar” e “Vogue” America dal 1936 al 1971. Rappresentò l’incarnazione dell’avanguardia. Icona di stile, Mrs V dimostrò che la moda non è priva di spirito. Più che una lezione di stile, la personalità di Diana Vreeland è una lezione di vita.

Tag: