Indietro

Miami Design District - “Playing With Shapes” di Pierre Paulin

Louis Vuitton presenta i progetti inediti di alcuni oggetti d'arredo dal design modulare, sviluppati da Pierre Paulin nel 1972 per Herman Miller.

Fedele a una lunga tradizione improntata all'innovazione, Louis Vuitton ha deciso di prendere parte a un progetto per la casa ideato nel 1972 da Pierre Paulin per il produttore americano di arredi Herman Miller. L'originale progetto, mai realizzato, è rimasto incompiuto per lungo tempo.

Quest'anno, Louis Vuitton ha pensato di offrire una nuova visione della funzionalità con “Playing with Shapes”, l'esposizione satellite allestita nel Miami Design District in occasione di Art Basel Miami, in programma dal 2 al 7 dicembre prossimi.

Un designer deve creare oggetti pratici, impreziositi, se possibile, da un tocco di poesia e di eleganza”.

- Pierre Paulin

Contraddistinto da uno stile decisamente all'avanguardia, Pierre Paulin anticipò l'inevitabile legame creatosi tra un mondo in continuo cambiamento, le nuove tecniche e uno spazio abitativo concepito come un rifugio o come un luogo intimo e sicuro. Nel 1969 Pierre Paulin prese contatti con Herman Miller, un'azienda di mobili e arredi fondata dalla famiglia De Pree. L'artista provava una profonda ammirazione per la storia di questa famiglia e soprattutto, per la decisione di realizzare i progetti di Charles & Ray Eames e di George Nelson. La collaborazione tra Paulin e Herman Miller che ne seguì, condusse a una serie di oggetti di arredamento per la casa originali e rivoluzionari. Il resto è storia.

Tag: Miami, Fotografia, Pierre Paulin