Indietro

OMAGGIO A YVES CARCELLE

È con profonda tristezza che Bernard Arnault e il Gruppo LVMH annunciano la morte di Yves Carcelle, avvenuta il 31 agosto 2014 dopo una lunga e coraggiosa lotta contro la malattia.

Per oltre 20 anni, in qualità di amministratore delegato e grazie alla sua straordinaria capacità d'intuizione, alla sua energia e al suo senso della strategia, Yves Carcelle ha permesso a Louis Vuitton di affermarsi come il principale marchio di lusso del mondo.
Yves Carcelle, che ha studiato presso due prestigiose istituzioni universitarie francesi come l'Ecole Polytechnique e l'INSEAD, è stato l'artigiano dello sviluppo su scala mondiale di Louis Vuitton, in particolar modo in Asia e Giappone. È stato lui a sovrintendere all'ingresso di Louis Vuitton nel mondo della moda con le sfilate di Marc Jacobs, nonché all'espansione della Maison nei settori della gioielleria e dell'orologeria.
Yves Carcelle era entrato nel Gruppo LVMH e nel suo Comitato esecutivo nel 1989 e, dopo aver lasciato Louis Vuitton nel 2012, era divenuto presidente della Fondation Louis Vuitton.
Bernard Arnault ha dichiarato: «La notizia della morte di Yves Carcelle mi ha estremamente colpito e addolorato.  Yves era un viaggiatore instancabile, un pioniere che incarnava l'immagine e i valori di Louis Vuitton.  Sempre curioso, appassionato e in movimento, era uno dei leader più illuminanti che abbia mai avuto il privilegio di conoscere.  Il mio pensiero va alla famiglia di Yves, nonché alle donne e agli uomini che lavoravano con lui in Louis Vuitton e che lo ricorderanno a lungo come un capo e un mentore disponibile, umano e sincero.  Oggi il Gruppo LVMH ha perso uno dei suoi amici più cari e intimi. Accolgo con dolore, come ogni singolo rappresentante del Gruppo, la notizia della sua scomparsa, ma al tempo stesso desidero esprimere la gratitudine di noi tutti per la sua vita, il suo lavoro e per tutto quello che ci ha trasmesso».
Michael Burke, AD di Louis Vuitton, rende omaggio a Yves Carcelle a nome dei suoi collaboratori presso Louis Vuitton: «Abbiamo avuto la fortuna di lavorare al fianco di un uomo lungimirante, appassionato, ispirato, che ha scritto uno dei capitoli più brillanti della storia del lusso mondiale».

Tag: