Indietro

COLLEZIONE LOUIS VUITTON 2054: IL FILM

La nuova linea ispirata alla performance e alla tecnologia di Virgil Abloh è la fusione del secolo attuale con l'anno 1854 quando Louis Vuitton fu fondata.

Il direttore artistico per l'uomo ha studiato i pezzi del guardaroba che segnano la nascita del nostro modo di vestire di tutti i giorni. Per la collezione Louis Vuitton 2054, ha creato capi multifunzione pensati per essere capi d'abbigliamento tecnici, ma dall'essenza versatile. Creati interamente in tessuti tecnici idrorepellenti, compresa la pelle di vitello trattata accanto alla maglieria, la collezione è stata lanciata per la Primavera-Estate 2020.

In questo primo lancio saranno presenti una giacca imbottita con cerniere multiple per far sì che si possa comprimere nella sua tasca sul retro e trasformarsi così in un cuscino nato per il trekking; un'antivento con una tasca sul davanti nella quale si richiude e diventa un marsupio; un parka militare caratterizzato da una fodera imbottita e un guscio esterno che si divide in due giacche separate. Pantaloni paracadute in rilievo Monogram con tasche cargo rimovibili, che rimandano alla firma multi-pocket di accessomorphosis - l'integrazione delle borse che diventano vestiti - un dettaglio ricorrente nelle collezioni di Virgil Abloh per Louis Vuitton.

Louis Vuitton 2054 è identificabile con diversi nuovi codici di fare marca. Il logo di Louis Vuitton tridimensionale, che rimanda agli emblemi delle automobili, appare su taschini selezionati o sulla patta dei pantaloni. Il classico Monogram viene reinterpretato impresso trope l'oeil su motivi ad arcobaleno camouflage, che rimandano al tie-dye.

 

Abbigliamento Uomo Capsule Collection Virgil Abloh