Indietro

CAMPAGNA UOMO PRIMAVERA-ESTATE 2019: INFANZIA, FANCIULLEZZA E ADOLESCENZA

Presentazione della campagna Uomo Primavera-Estate 2019, svelata in tre capitoli.

Per la campagna Uomo Primavera-Estate 2019, il Direttore Artistico Virgil Abloh svela le idee e i valori che lo hanno ispirato nella creazione della sua collezione di debutto per la Maison: il concetto di crescita e di maturazione della percezione personale attraverso la lente dell'inclusività e della diversità. Girato da Inez e Vinoodh, il primo capitolo della campagna intitolato "Infanzia, fanciullezza e adolescenza" si concentra sulle fasi di sviluppo che plasmano l'identità e il guardaroba di un uomo.

Lo studio di Virgil Abloh sulla fanciullezza è rappresentato dalla raffigurazione di individui in diversi momenti che caratterizzano la vita di una persona. Questi individui appaiono immersi in papaveri e motivi arcobaleno, allegorie emblematiche del del mago di Oz, tema distintivo della collezione. Rappresentando l'infanzia e la fanciullezza, Alieyth (3 anni) e Jack (2 anni) incarnano la purezza dell'uomo prima di essere influenzato dalle concezioni diffuse e comuni di genere, colore e credo. Infine, gli attori Leo James David (7 anni ), Evan Rosado (12 anni) e Luke Prael (16 anni) illustrano le fasi pre-adolescenziali e adolescenziali e riflettono sui desideri e i sogni della loro generazione.

Scopra la collezione Uomo Primavera-Estate 2019

Abbigliamento Uomo Virgil Abloh Primavera-Estate