• OMAGGIO AD UN VISIONARIO

    • OMAGGIO AD UN VISIONARIO - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • OMAGGIO AD UN VISIONARIO - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • OMAGGIO AD UN VISIONARIO - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • OMAGGIO AD UN VISIONARIO - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • OMAGGIO AD UN VISIONARIO - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • OMAGGIO AD UN VISIONARIO - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • OMAGGIO AD UN VISIONARIO - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • OMAGGIO AD UN VISIONARIO - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • OMAGGIO AD UN VISIONARIO - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • OMAGGIO AD UN VISIONARIO - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    Yves Carcelle, il pioniere che dal 1990 al 2012 ha trasformato Louis Vuitton da fabbricante di bauli a Maison di lusso di fama mondiale.

    Yves Carcelle, Amministratore delegato di Louis Vuitton dal 1990 al 2012, è stato un pioniere e un visionario che ha capeggiato la trasformazione di Louis Vuitton da fabbricante di bauli a Maison di lusso di fama mondiale, dirigendo l'ampliamento delle attività e lo sviluppo del brand su scala internazionale. Al di là delle sue capacità innate di leader e degli straordinari risultati ottenuti, Carcelle era prima di tutto la perfetta incarnazione della Maison Louis Vuitton.

    Dotato di un senso della strategia unico e di una profonda comprensione del marchio, è stato l'artefice di tutti i momenti salienti della Maison, come l'ingaggio di Marc Jacobs in qualità di Direttore artistico, dal 1997 al 2013, nonché delle collaborazioni con grandi artisti come Stephen Sprouse e Takashi Murakami.

    Il suo temperamento era, sotto molti punti di vista, quello di un accanito avventuriero; la sua passione e la sua devozione erano eguagliate solo dalla sua attenzione per i dettagli e dalla sua ossessione per la qualità in qualsiasi cosa intraprendesse. Amava la vita e trasmetteva calore ed entusiasmo a tutti coloro che gli erano intorno. Appassionato di vela, era un fedele tifoso della Louis Vuitton Cup - l'America's Cup Challenger series -, nonché un vero viaggiatore, in tutti i sensi del termine.

    Tutti coloro che hanno avuto la fortuna di collaborare con lui e coloro che attualmente lavorano da Louis Vuitton desiderano ringraziarlo.

    Merci Yves.




    Foto: 1 – Yves Carcelle presso la Fondation Louis Vuitton (© Louis Vuitton Malletier/ Victor Fraile). 2 - con Nelson Mandela (© Louis Vuitton Malletier/ Stéphane Muratet). 3 - con Takashi Murakami (© Louis Vuitton Malletier/ Stéphane Muratet). 4 - con Gong Li (© Louis Vuitton Malletier/ Mazen Saggar). 5 - con Marc Jacobs. 6 - con Yayoi Kusama (Joe Schildhorn/ BFAnyc.com). 7 – Yves Carcelle all'apertura della boutique di Ulan Bator in Mongolia (© Louis Vuitton Malletier/ Mazen Saggar). 8 – Yves Carcelle con in braccio un bambino mongolo (© Louis Vuitton Malletier/ Mazen Saggar). 9 - Yves Carcelle a bordo della All4One a Nizza, Francia (© Louis Vuitton Malletier/ Franck Socha). 10 - con. Adrian Hamilton alla Louis Vuitton Classic Boheme Run (© Louis Vuitton Malletier/ Mazen Saggar).

    Tag:

  • OMAGGIO A YVES CARCELLE

    • OMAGGIO A YVES CARCELLE - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    È con profonda tristezza che Bernard Arnault e il Gruppo LVMH annunciano la morte di Yves Carcelle, avvenuta il 31 agosto 2014 dopo una lunga e coraggiosa lotta contro la malattia.

    Per oltre 20 anni, in qualità di amministratore delegato e grazie alla sua straordinaria capacità d'intuizione, alla sua energia e al suo senso della strategia, Yves Carcelle ha permesso a Louis Vuitton di affermarsi come il principale marchio di lusso del mondo.
    Yves Carcelle, che ha studiato presso due prestigiose istituzioni universitarie francesi come l'Ecole Polytechnique e l'INSEAD, è stato l'artigiano dello sviluppo su scala mondiale di Louis Vuitton, in particolar modo in Asia e Giappone. È stato lui a sovrintendere all'ingresso di Louis Vuitton nel mondo della moda con le sfilate di Marc Jacobs, nonché all'espansione della Maison nei settori della gioielleria e dell'orologeria.
    Yves Carcelle era entrato nel Gruppo LVMH e nel suo Comitato esecutivo nel 1989 e, dopo aver lasciato Louis Vuitton nel 2012, era divenuto presidente della Fondation Louis Vuitton.
    Bernard Arnault ha dichiarato: «La notizia della morte di Yves Carcelle mi ha estremamente colpito e addolorato.  Yves era un viaggiatore instancabile, un pioniere che incarnava l'immagine e i valori di Louis Vuitton.  Sempre curioso, appassionato e in movimento, era uno dei leader più illuminanti che abbia mai avuto il privilegio di conoscere.  Il mio pensiero va alla famiglia di Yves, nonché alle donne e agli uomini che lavoravano con lui in Louis Vuitton e che lo ricorderanno a lungo come un capo e un mentore disponibile, umano e sincero.  Oggi il Gruppo LVMH ha perso uno dei suoi amici più cari e intimi. Accolgo con dolore, come ogni singolo rappresentante del Gruppo, la notizia della sua scomparsa, ma al tempo stesso desidero esprimere la gratitudine di noi tutti per la sua vita, il suo lavoro e per tutto quello che ci ha trasmesso».
    Michael Burke, AD di Louis Vuitton, rende omaggio a Yves Carcelle a nome dei suoi collaboratori presso Louis Vuitton: «Abbiamo avuto la fortuna di lavorare al fianco di un uomo lungimirante, appassionato, ispirato, che ha scritto uno dei capitoli più brillanti della storia del lusso mondiale».

    Tag:

  • “LA PETITE MALLE” VICINA AL CUORE

    • “LA PETITE MALLE” VICINA AL CUORE - Louis Vuitton Moda NEWS
    • “LA PETITE MALLE” VICINA AL CUORE - Louis Vuitton Moda NEWS
    • “LA PETITE MALLE” VICINA AL CUORE - Louis Vuitton Moda NEWS
    • “LA PETITE MALLE” VICINA AL CUORE - Louis Vuitton Moda NEWS
    • “LA PETITE MALLE” VICINA AL CUORE - Louis Vuitton Moda NEWS
    • “LA PETITE MALLE” VICINA AL CUORE - Louis Vuitton Moda NEWS
    Durante la presentazione della nuova collezione Autunno 2014, Nicolas Ghesquière ha reso omaggio all'iconico baule Louis Vuitton con La Petite Malle, un raffinato gioiello da indossare come pendente.

    Depositari di oltre 150 anni di storia, i bauli Louis Vuitton sono il simbolo della Maison e l'emblema del viaggio, dell'avventura, dell'esplorazione, dei segreti e dei tesori. In questa sua prima collezione donna, Nicolas Ghesquière si è ispirato ai celebri bauli per trasformarli in una minaudière e nel raffinato pendente in oro 18 carati fotografato a lato.

    Il prezioso talismano, destinato a impreziosire con stile il décolleté femminile, sarà disponibile in tre esclusive versioni: un baule squadrato effetto pelle Epi dorata, un baule aperto con scomparti e un baule rettangolare dai dorati riflessi color sabbia.

    Il design dello storico baule Louis Vuitton è stato riprodotto con una precisione e una maestria artigianale straordinarie: elementi angolari, delicata imbottitura, manici, impunture classiche, iniziali di Louis Vuitton incise, chiodi, effetto pelle Epi e una barra d'oro sul retro, incisa con il marchio della Maison, il peso dell'oro e la composizione. I pendenti, infine, sono abbinati a catenelle dalle originali maglie a forma di "buco della serratura".

    Selezionate il pendente “Petite Malle” che preferite cliccando qui.

    Scopra la collezione di gioielli Blossom firmati Louis Vuitton..

    Scopra la esclusiva collezione di deliziosi bijoux pensati per lei firmati Louis Vuitton.

    Tag: Gioielleria, Baule

  • PORTE-DOCUMENT : UNO STILE DISCRETO

    Louis Vuitton seduce gli eleganti abitanti di città con un porte-document in morbida pelle Epi e Taïga dalle nuove e audaci sfumature maschili.

    Oltre all'ampia gamma di borse da lavoro nelle iconiche tele Damier e Monogram, la Maison offre un'esclusiva collezione di modelli in pelle Taïga ed Epi, discretamente impressi con la firma Louis Vuitton. I porte-document in questi materiali si adattano perfettamente alle esigenze degli uomini d'affari più raffinati.

    Nel video di Mikael Jansson, l'attore Matthias Schoenaerts, vincitore del premio César, passeggia nell'immensa quiete delle terre islandesi, meditando sullo spirito di avventura. Indossa modelli della collezione uomo Autunno 2014 e l'intramontabile porte-document Business in pelle Epi bordeaux.

    Per scoprire i nuovi colori della collezione cliccare qui.

    Scopra l'intera collezione di borse da uomo firmate Louis Vuitton.

    Scopra la nuova collezione di borse business da uomo firmate Louis Vuitton.

    Tag: Pelletteria, Video

  • UNA DOZZINADI RAGAZZEFOTOGRAFATE DAJUERGEN TELLER

    • UNA DOZZINADI RAGAZZEFOTOGRAFATE DAJUERGEN TELLER - Louis Vuitton Moda NEWS
    • UNA DOZZINADI RAGAZZEFOTOGRAFATE DAJUERGEN TELLER - Louis Vuitton Moda NEWS
    • UNA DOZZINADI RAGAZZEFOTOGRAFATE DAJUERGEN TELLER - Louis Vuitton Moda NEWS
    • UNA DOZZINADI RAGAZZEFOTOGRAFATE DAJUERGEN TELLER - Louis Vuitton Moda NEWS
    • UNA DOZZINADI RAGAZZEFOTOGRAFATE DAJUERGEN TELLER - Louis Vuitton Moda NEWS
    • UNA DOZZINADI RAGAZZEFOTOGRAFATE DAJUERGEN TELLER - Louis Vuitton Moda NEWS
    • UNA DOZZINADI RAGAZZEFOTOGRAFATE DAJUERGEN TELLER - Louis Vuitton Moda NEWS
    Louis Vuitton ha invitato il fotografo tedesco Juergen Teller a interpretare con uno stile originale e distintivo la prima collezione donna Autunno-Inverno 2014-2015 di Nicolas Ghesquière.

    Immortalate nella sede parigina della Maison, con la Senna e la Tour Eiffel sullo sfondo, dodici modelle interpretano con estrema grazia e uno stile impeccabile la Collezione Donna Autunno 2014.

    I modelli presentati giocano sul contrasto tra la straordinaria morbidezza della pelle pieno fiore e materiali ibridi. Colori accesi e vivaci si oppongono a sfumature più tenui, mentre le tradizionali tecniche artigianali si accompagnano a moderne rivisitazioni tecnologiche.

    Selezionate il vostro look preferito cliccando qui.

    Tag: Prêt-à-porter, Fotografia