• LOUIS VUITTON PER UNICEF: IL BRACCIALE SILVER LOCKIT COLOR

    Come proseguo della partnership con UNICEF, Louis Vuitton il 21 Giugno ha lanciato in tutte le boutique e su louisvuitton.com la terza edizione del braccialetto Silver Lockit Color per l'estate.

    Acquistando il braccialetto Silver Lockit Color, i clienti hanno l'opportunità di sostenere l'UNICEF, che lavora quotidianamente per aiutare i bambini che vivono in situazioni vulnerabili, come in Mozambico, Malawi e Zimbabwe, dove l'UNICEF ha distribuito diverse risorse per aiutare i bambini che sono presenti in queste zone devastate dai due cicloni. Ad esempio, nelle ultime settimane sono stati vaccinati oltre 540000 bambini, in particolare contro il morbillo, che può essere fatale quando i bambini sono già malati o malnutriti.

    Dal lancio di Silver Lockit nel 2016, la collaborazione tra la Maison e UNICEF ha raccolto sette milioni di dollari per l'UNICEF.

     

    Il braccialetto Silver Lockit, ispirato alla serratura  inventata da Georges Vuitton nel 1890 per proteggere i beni più preziosi dei clienti, è un simbolo di protezione. È stato scelto come simbolo di suggellamento della promessa di aiutare i bambini che vivono in situazion difficili. Il braccialetto Silver Lockit Color viene venduto a 250€, di cui 100€ donati all'UNICEF.

     #MAKEAPROMISE #WORLDCHILDRENSDAY

    L'UNICEF non promuove alcuna marca, prodotto o servizio.

    Scopra il braccialetto Silver Lockit Color

    Unicef
  • AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL CICLONE IDAI

    • AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL CICLONE IDAI - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL CICLONE IDAI - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL CICLONE IDAI - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL CICLONE IDAI - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL CICLONE IDAI - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    Louis Vuitton sostiene l'UNICEF che sta lavorando sul campo per aiutare i bambini e le famiglie colpite dal ciclone Idai e dal Ciclone Kenneth.

    A Marzo e Aprile, il Mozambico, il Malawi e lo Zimbabwe sono stati colpiti da due cicloni, uno di seguito all'altro, che hanno devastato ogni cosa sul loro cammino. 

    3 milioni di persone, più della metà delle quali bambini, hanno bisogno di aiuti umanitari d'emergenza.

    Dal 2016, grazie al suo sostegno, Louis Vuitton ha raccolto oltre 7 milioni di euro per l'UNICEF per aiutare i bambini in situazioni di emergenza.

    Una parte di questa somma, oltre € 300.000, è stata devoluta al sostegno dei bambini e delle loro famiglie colpite da questi disastri naturali nei paesi dell'Africa orientale.

    Come loro, 1.6 milioni di bambini hanno bisogno di aiuti umanitari di prima necessità. 

    Li può aiutare e #MAKEAPROMISE con una donazione all'UNICEF

    Foto 1: Nilda Alberta, 6 anni, ha appena ricevuto il suo kit per studiare a Beira, in Mozambico. La scuola è stata gravemente danneggiata da due recenti uragani che hanno colpito il Mozambico e i paesi limintrofi © UNICEF / UN0299183 / Oatway

    Foto 2: Aruminda e il fratello minore Antonio vivono in un campo in Mozambico. © UNICEF / UN0296171 / DE WET

    Foto 3: Il 1 ° Aprile 2019, la dodicenne Leonora Jose e la sua amica di 11 anni Olga Romao posano in un'aula distrutta a Beira, in Mozambico. La scuola è stata gravemente danneggiata durante il ciclone Idaï. © UNICEF / UN0294994 / De Wet

    Foto 4: Il 1 Maggio 2019, a Pemba, in Mozambico, Carlota Rosario, il suo bambino Nunes Jose, e altri bambini sono seduti in un rifugio dopo la distruzione della loro casa a causa delle inondazioni che hanno seguito il passaggio del ciclone Kenneth . Tutto ciò che possedevano è stato portato via. © UNICEF / UN0307692 / De Wet

    Foto 5: Il 24 Marzo 2019 in Mozambico, Caelono Colote, 15 anni, tiene le pagine del suo libro di testo in una zona allagata dopo Cyclone Idai a Beira. © UNICEF / UN0291852 / Prinsloo

    #MAKEAPROMISE insieme donando qui

    Unicef
  • LA DONAZIONE DELLA FAMIGLIA ARNAULT E DEL GRUPPO LVMH PER NOTRE-DAME

    LA DONAZIONE DELLA FAMIGLIA ARNAULT E DEL GRUPPO LVMH PER NOTRE-DAME - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    A seguito dell'incendio di Notre-Dame de Paris, la famiglia Arnault e il gruppo LVMH hanno donato 200 milioni di euro per la ricostruzione della straordinaria cattedrale francese.

    Louis Vuitton è orgogliosa di far parte del gruppo LVMH, che, insieme alla famiglia Arnault, si impegna ad aiutare nella ricostruzione di questa straordinaria cattedrale, simbolo della Francia, del suo patrimonio e della sua storia. Insieme doneranno 200 milioni di euro al fondo dedicato alla ricostruzione di questa opera architettonica.

    Nel frattempo, il gruppo LVMH mette a disposizione i suoi team - che includono esperti in architettura, finanza e arte - per aiutare lo Stato e le autorità competenti nel lungo lavoro di ricostruzione e nella raccolta fondi

    LVMH Famiglia Arnault
  • AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL CICLONE IDAI

    AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL CICLONE IDAI - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    Louis Vuitton sostiene l'UNICEF che sta lavorando sul campo per aiutare i bambini e le famiglie colpite dal ciclone Idai.

    Il 14 marzo 2019, il ciclone tropicale Idai ha colpito il Mozambico e i paesi limitrofi, davastando qualsiasi cosa trovasse lungo il suo cammino. Oggi, 1,5 milioni di bambini hanno bisogno di aiuti umanitari d'emergenza, come Aruminda e il suo fratellino Antonio, che vivono in un campo di sfollati in Mozambico.

    Si tratta di una corsa contro il tempo.

    Louis Vuitton ha donato 315.000€ per sostenere l'UNICEF in questa emergenza. Si unisca a noi donando, ogni euro conta!

    © unicef/un0292275/de wet

    Doni all'UNICEF

    Unicef
  • IN RICORDO DI KARL LAGERFELD

    • IN RICORDO DI KARL LAGERFELD - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • IN RICORDO DI KARL LAGERFELD - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    Louis Vuitton rende omaggio a Karl Lagerfeld, caro amico della Maison.

    Louis Vuitton rende omaggio a Karl Lagerfeld, esteta, icona carismatica, creativo poliedrico e caro amico di vecchia data della Maison.

    L'approccio iconoclastico di Lagerfeld nel suo intento di ridifinire il fashion system - in particolare l'intuizione e la comprensione dell'importanza del prêt-à-porter e il saper rivitalizzare e reinventare i marchi - potrebbe essere considerato il modello con cui molte case di moda lavorano oggi. In qualità di creativo visionario ed eclettico, "mentore" del prêt-à-porter e uomo dai talenti poliedrici , i contributi di Karl Lagerfeld al mondo della moda e del lusso sono stati innumerevoli e indelebili.

    L'amicizia tra Karl Lagerfeld e Louis Vuitton ha condotto anche a diverse collaborazioni, tra cui un baule unico nel suo genere per contenere la sua collezione di 20 iPod e apparecchiature audio.

    Inoltre, nel 2014, Karl Lagerfeld è stato uno dei sei designer scelti per mostrare il lato altamente personale del Monogram, nel progetto della Maison intitolato "L'ICONA E GLI ICONOCLASTI: Celebrando il Monogram". È stato in grado di reinterpretare la tela che tutti pensavamo di conoscere, ma in modo straordinario, individuale e idiosincratico. Così, dandogli carta bianca per creare tutto ciò che voleva vedere su questa tela iconica, Karl Lagerfeld ha disegnato una collezione legata al mondo del pugilato: un baule per contenere sacchi da boxe di varie misure, guantoni da boxe , valigie e persino un tappetino sportivo. In merito a questa collaborazione, il designer ha commentato: "È stato divertente! In effetti, avevo molte idee e Louis Vuitton voleva farle tutte - perché no? ... è stato davvero piacevole! "

    Alla notizia della morte di Lagerfeld, Michael Burke, CEO di Louis Vuitton, ha dichiarato: "Karl mi ha adottato quando avevo bisogno di un amico a Roma! Siamo diventati complici e abbiamo ideato il concept della sfilata sulla Grande Muraglia cinese. Punta in alto, verso le stelle. Rimarrai per sempre in noi la luce che ci guida."

    Karl Lagerfeld Omaggio Tributo