• IL VINCITORE DELLA COPPA DEL MONDO DI RUGBY 2015

    • IL VINCITORE DELLA COPPA DEL MONDO DI RUGBY 2015 - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • IL VINCITORE DELLA COPPA DEL MONDO DI RUGBY 2015 - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • IL VINCITORE DELLA COPPA DEL MONDO DI RUGBY 2015 - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    Per la Coppa del Mondo di Rugby 2015, Louis Vuitton ha realizzato un baule trofeo per trasportare la celebre Webb Ellis Cup.

    Questo baule trofeo, realizzato negli storici Ateliers Louis Vuitton di Asnières è stato meticolosamente fabbricato per contenere l'illustre Trofeo.

    Sabato 31 ottobre, poco prima dell'inizio della finale,  la legenda del rugby John Eales capitano della squadra australiana campione del mondo nel 1999 e Tao Okamoto, attrice e modella giapponese, hanno trasportato il celebre trofeo Webb Ellis Cup nel baule Louis Vuitton. Il trofeo è stato consegnato al capitano della squadra Nuova Zelanda che si è brillantemente aggiudicata l'edizione 2015.

    La prossima Coppa del Mondo di Rugby nel 2019 avrà luogo per la prima volta nella storia in Giappone.

    Eventi Rugby Ordini Esclusivi
  • IL LIBRO DELLE VETRINE LOUIS VUITTON

    Scoprite le vetrine più affascinanti nel libro d'arte pubblicato da edizioni Assouline

    Enigmatiche, sofisticate, magnetiche, non ci sono parole sufficienti per descrivere le vetrine delle Boutiques Louis Vuitton. Giganti mongolfiere, splendidi dinosauri dorati o un universo di pois: le vetrine Louis Vuitton non hanno mai smesso di stupire.

    Il libro racconta la messa in scena di più di 35 vetrine realizzate dai creatori Faye McLeod et Ansel Thompson. Di una grande ricchezza iconografica, questa nuova opera svela il cuore della Maison Louis Vuitton al di là di ogni vetrina.

    Le vetrine, tra arte e spettacolo, prendono vita in questa opera unica.

    Vetrine Libri
  • « VOLEZ, VOGUEZ, VOYAGEZ » – MOSTRA AL GRAND PALAIS

    « VOLEZ, VOGUEZ, VOYAGEZ » – MOSTRA AL GRAND PALAIS - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    Louis Vuitton presenta dal 4 dicembre 2015 al 21 febbraio 2016 la Mostra «Volez, Voguez, Voyagez – Louis Vuitton» presso il Grand Palais.

    Sotto la direzione di Olivier Saillard, la mostra ripercorre la storia della Maison Louis Vuitton dal 1854 al presente attraverso i ritratti dei suoi fondatori ma anche di coloro che oggi inventano il Louis Vuitton del domani.

    "La Maison Louis Vuitton è sempre stata un'avanguardista nelle sue creazioni. Se oggi, dopo più di un secolo dalla sua fondazione, la Maison è leader mondiale indiscusso nel settore del lusso e della moda è grazie alla valorizzazione del nostro patrimonio e alla nostra sensibilità nell'anticipare le tendenze. Per questa mostra, Olivier Saillard si è immerso negli archivi della Maison per scoprirne tutti i segreti. La sua è una nuova visione del nostro passato, presente e futuro." dice Michael Burke, CEO di Louis Vuitton.

    Il Grand Palais è stato costruito nel 1900 per una delle più spettacolari Esposizioni Universali, quella di Parigi, che accolse 48 milioni di visitatori. All'alba di un nuovo secolo, George Vuitton era responsabile della sezione "Articles de voyage et maroquinerie". Lo stand Louis Vuitton, con la sorprendente forma di un carosello, presentava le valigie e le borse più eleganti ed esclusive della Maison.

    Mostra
  • LA PRIMA RUGBY WORLD CUP PER LOUIS VUITTON

    • LA PRIMA RUGBY WORLD CUP PER LOUIS VUITTON - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • LA PRIMA RUGBY WORLD CUP PER LOUIS VUITTON - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • LA PRIMA RUGBY WORLD CUP PER LOUIS VUITTON - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • LA PRIMA RUGBY WORLD CUP PER LOUIS VUITTON - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    In occasione della Rugby World Cup 2015, Louis Vuitton ha disegnato una custodia speciale per la Webb Ellis Cup, il massimo premio del Rugby.

    La Maison Louis Vuitton è fiera di supportare la Rugby World Cup 2015, che prenderà il via il 18 settembre nello stadio londinese di Twichenham. L'esclusiva farà la sua comparsa il 31 ottobre — in occasione della finale — segnando il debutto di Louis Vuitton nel mondo del Rugby.

    Questo ordine esclusivo per la Rugby World Cup rappresenta una continuazione della lunga tradizione della Maison che da sempre da' vita ad eleganti ed ingegnose custodie per quei viaggiatori che amano trasportare i loro beni più preziosi.

    Realizzata a mano nello storico atelier di Asnières, la custodia è stata meticolosamente disegnata per custodire il celebre Trofeo, che verrà consegnato al capitano della squadra vincente durante la Finale del 31 ottobre. Rivestita con l'emblematica tela Monogram, la custodia è dotata di angoli e chiusura in ottone, particolari caratterizzanti della Maison.

    L'atelier ha realizzato anche il baule che ospita il più antico trofeo sportivo, la famosa coppa in argento della America's Cup, risalente al 1851. Più di recente, Louis Vuitton ha disegnato la custodia per il trofeo della FIFA World Cup 2015.

    Eventi Rugby Ordini Esclusivi
  • ASNIÈRES: IL CUORE DI LOUIS VUITTON

    • ASNIÈRES: IL CUORE DI LOUIS VUITTON - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • ASNIÈRES: IL CUORE DI LOUIS VUITTON - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • ASNIÈRES: IL CUORE DI LOUIS VUITTON - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • ASNIÈRES: IL CUORE DI LOUIS VUITTON - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    L'atelier di Asnières è il vero fulcro della Maison. La curatrice Judith Clark ha voluto mettere in evidenza questo aspetto nella sua mostra alla Galerie.

    Appena cinque anni dopo aver fondato la sua Maison, Louis Vuitton iniziò ad espandere le sedi di Parigi. Nel 1859 trasferì i nuovi laboratori ad Asnières, un villaggio situato a pochi chilometri a nord ovest di Parigi.

    Questi nuovi atelier furono costruiti nello stile etereo di Eiffel, combinando vetro e acciaio. L'eccezionale savoir-faire degli artigiani di Asnières fu tale che, persino oggi, le creazioni più esclusive vengono create qui: bauli rigidi, design in pelli rare o esotiche, ordini esclusivi.

    Svelare gli aspetti più intimi della storia della Maison, porre l'accento sul suo profondo legame con gli atelier, sottolineare l'esistenza dell'universo Louis Vuitton... Sono queste alcune delle sfide che la curatrice Judith Clark ha saputo cogliere nell'allestire questo nuovo spazio creativo, progettato con vivacità in uno stile giocoso e senza tempo.

    Scopra di più sugli atelier di Asnières e la sua Galerie. Qui

    Asnières Galerie