• CELEBRANDO IL MONOGRAM

    Nel 1854 Louis Vuitton fondò l'omonima Maison. Nel 1896 il figlio, Georges Vuitton, ideò il Monogram, nato come omaggio al padre. Nasceva così un'icona.

    Un simbolo che, nonostante il passare del tempo, ha saputo conservare caratteristiche e rinvii simbolici. Superando i confini tra artigianato, arte e design, Louis Vuitton ha ripetutamente incarnato lo spirito di innovazione, collaborazione e avanguardia attraverso la storia del Monogram.

    È all'interno di questo percorso che si iscrive "L'icona e gli iconoclasti: Celebrando il Monogram", il progetto lanciato quest'anno. Una raccolta di opere che interpretano in modo del tutto personale il Monogram. Opere che trasfigurano il familiare, riproponendo ciò che conosciamo in forme straordinarie, individuali e idiosincratiche. Sei iconoclasti, i più grandi talenti nei rispettivi campi, hanno ricevuto carta bianca per riproporre il Monogram secondo il proprio estro, sfumando i confini tra moda, arte, architettura e design.

    Christian Louboutin, Cindy Sherman, Frank Gehry, Karl Lagerfeld, Marc Newson e Rei Kawakubo hanno dato libero corso alla propria creatività, dando vita a una collezione che risulta al contempo innovativa, personale e scherzosa.

    Scoprite "L'icona e gli Iconoclasti: Celebrando il Monogram" cliccando qui.

    Monogram Collaborazione Georges Vuitton Video
  • LE VETRINE DI FRANK GEHRY PER LOUIS VUITTON

    • LE VETRINE DI FRANK GEHRY PER LOUIS VUITTON - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • LE VETRINE DI FRANK GEHRY PER LOUIS VUITTON - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • LE VETRINE DI FRANK GEHRY PER LOUIS VUITTON - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • LE VETRINE DI FRANK GEHRY PER LOUIS VUITTON - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    A poco tempo dall'apertura della Fondation Louis Vuitton, vetrine interattive negli stores di tutto il mondo presenteranno sculture di Frank Gehry accanto alla collezione Autunno 2014.

    Oltre a partecipare al progetto Icône et iconoclastes, Frank Gehry ha ideato sculture eteree per le vetrine delle boutique Louis Vuitton, ispirate alle eleganti golette del passato. Fabbricate in legno rivestito in metallo grigio perlescente e color palissandro, le creazioni ricordano la struttura in vetro della Fondation Louis Vuitton, di prossima apertura.

    I visitatori e i passanti potranno arricchire la loro esperienza scansionando l'immagine sugli adesivi che troveranno sulle vetrine per poter accedere a contenuti esclusivi riguardanti il progetto e a maggiori dettagli circa i prodotti esposti, con la possibilità di condividere tali informazioni sui social media.

    Per incominciare basta scaricare l' App da App Store o Google Play.

    Architettura App Louis Vuitton Pass Vetrine Collaborazione
  • OMAGGIO AD UN VISIONARIO

    • OMAGGIO AD UN VISIONARIO - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • OMAGGIO AD UN VISIONARIO - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • OMAGGIO AD UN VISIONARIO - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • OMAGGIO AD UN VISIONARIO - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • OMAGGIO AD UN VISIONARIO - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • OMAGGIO AD UN VISIONARIO - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • OMAGGIO AD UN VISIONARIO - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • OMAGGIO AD UN VISIONARIO - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • OMAGGIO AD UN VISIONARIO - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    • OMAGGIO AD UN VISIONARIO - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    Yves Carcelle, il pioniere che dal 1990 al 2012 ha trasformato Louis Vuitton da fabbricante di bauli a Maison di lusso di fama mondiale.

    Yves Carcelle, Amministratore delegato di Louis Vuitton dal 1990 al 2012, è stato un pioniere e un visionario che ha capeggiato la trasformazione di Louis Vuitton da fabbricante di bauli a Maison di lusso di fama mondiale, dirigendo l'ampliamento delle attività e lo sviluppo del brand su scala internazionale. Al di là delle sue capacità innate di leader e degli straordinari risultati ottenuti, Carcelle era prima di tutto la perfetta incarnazione della Maison Louis Vuitton.

    Dotato di un senso della strategia unico e di una profonda comprensione del marchio, è stato l'artefice di tutti i momenti salienti della Maison, come l'ingaggio di Marc Jacobs in qualità di Direttore artistico, dal 1997 al 2013, nonché delle collaborazioni con grandi artisti come Stephen Sprouse e Takashi Murakami.

    Il suo temperamento era, sotto molti punti di vista, quello di un accanito avventuriero; la sua passione e la sua devozione erano eguagliate solo dalla sua attenzione per i dettagli e dalla sua ossessione per la qualità in qualsiasi cosa intraprendesse. Amava la vita e trasmetteva calore ed entusiasmo a tutti coloro che gli erano intorno. Appassionato di vela, era un fedele tifoso della Louis Vuitton Cup - l'America's Cup Challenger series -, nonché un vero viaggiatore, in tutti i sensi del termine.

    Tutti coloro che hanno avuto la fortuna di collaborare con lui e coloro che attualmente lavorano da Louis Vuitton desiderano ringraziarlo.

    Merci Yves.




    Foto: 1 – Yves Carcelle presso la Fondation Louis Vuitton (© Louis Vuitton Malletier/ Victor Fraile). 2 - con Nelson Mandela (© Louis Vuitton Malletier/ Stéphane Muratet). 3 - con Takashi Murakami (© Louis Vuitton Malletier/ Stéphane Muratet). 4 - con Gong Li (© Louis Vuitton Malletier/ Mazen Saggar). 5 - con Marc Jacobs. 6 - con Yayoi Kusama (Joe Schildhorn/ BFAnyc.com). 7 – Yves Carcelle all'apertura della boutique di Ulan Bator in Mongolia (© Louis Vuitton Malletier/ Mazen Saggar). 8 – Yves Carcelle con in braccio un bambino mongolo (© Louis Vuitton Malletier/ Mazen Saggar). 9 - Yves Carcelle a bordo della All4One a Nizza, Francia (© Louis Vuitton Malletier/ Franck Socha). 10 - con. Adrian Hamilton alla Louis Vuitton Classic Boheme Run (© Louis Vuitton Malletier/ Mazen Saggar).

  • OMAGGIO A YVES CARCELLE

    OMAGGIO A YVES CARCELLE - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    È con profonda tristezza che Bernard Arnault e il Gruppo LVMH annunciano la morte di Yves Carcelle, avvenuta il 31 agosto 2014 dopo una lunga e coraggiosa lotta contro la malattia.

    Per oltre 20 anni, in qualità di amministratore delegato e grazie alla sua straordinaria capacità d'intuizione, alla sua energia e al suo senso della strategia, Yves Carcelle ha permesso a Louis Vuitton di affermarsi come il principale marchio di lusso del mondo.
    Yves Carcelle, che ha studiato presso due prestigiose istituzioni universitarie francesi come l'Ecole Polytechnique e l'INSEAD, è stato l'artigiano dello sviluppo su scala mondiale di Louis Vuitton, in particolar modo in Asia e Giappone. È stato lui a sovrintendere all'ingresso di Louis Vuitton nel mondo della moda con le sfilate di Marc Jacobs, nonché all'espansione della Maison nei settori della gioielleria e dell'orologeria.
    Yves Carcelle era entrato nel Gruppo LVMH e nel suo Comitato esecutivo nel 1989 e, dopo aver lasciato Louis Vuitton nel 2012, era divenuto presidente della Fondation Louis Vuitton.
    Bernard Arnault ha dichiarato: «La notizia della morte di Yves Carcelle mi ha estremamente colpito e addolorato.  Yves era un viaggiatore instancabile, un pioniere che incarnava l'immagine e i valori di Louis Vuitton.  Sempre curioso, appassionato e in movimento, era uno dei leader più illuminanti che abbia mai avuto il privilegio di conoscere.  Il mio pensiero va alla famiglia di Yves, nonché alle donne e agli uomini che lavoravano con lui in Louis Vuitton e che lo ricorderanno a lungo come un capo e un mentore disponibile, umano e sincero.  Oggi il Gruppo LVMH ha perso uno dei suoi amici più cari e intimi. Accolgo con dolore, come ogni singolo rappresentante del Gruppo, la notizia della sua scomparsa, ma al tempo stesso desidero esprimere la gratitudine di noi tutti per la sua vita, il suo lavoro e per tutto quello che ci ha trasmesso».
    Michael Burke, AD di Louis Vuitton, rende omaggio a Yves Carcelle a nome dei suoi collaboratori presso Louis Vuitton: «Abbiamo avuto la fortuna di lavorare al fianco di un uomo lungimirante, appassionato, ispirato, che ha scritto uno dei capitoli più brillanti della storia del lusso mondiale».

  • UNA CELEBRAZIONE DEL MONOGRAM

    UNA CELEBRAZIONE DEL MONOGRAM - Louis Vuitton Tradizione NEWS
    "L’icona e gli iconoclasti" è un progetto speciale concepito da Louis Vuitton per celebrare l’iconico Monogram.

    Sei famosi e geniali iconoclasti, Frank Gehry, Rei Kawakubo, Karl Lagerfeld, Christian Louboutin, Marc Newson e Cindy Sherman, hanno avuto carta bianca per creare la propria personale interpretazione di una borsa o di un bagaglio, utilizzando l’iconico Monogram nel rispetto dello spirito d’innovazione, di condivisione e di avventura del marchio.
    Unendo, ridefinendo e sfumando i confini tra le discipline delle arti, dell’architettura e del design, questo straordinario ed eterogeneo gruppo ha dato vita ad una collezione unica.
    Il progetto è stato promosso da Delphine Arnault, Vice Presidente Esecutivo di Louis Vuitton, e Nicolas Ghesquière, Direttore Artistico delle Collezioni Donna di Louis Vuitton.
    “Quando abbiamo affrontato con Nicolas Ghesquière l’argomento degli straordinari talenti che avevamo intenzione di coinvolgere, semplicemente abbiamo deciso di rivolgerci a coloro che sono considerati tra i più grandi nei rispettivi ambiti,” dice Delphine Arnault. “Eravano interessati a persone che lavorassero con le proprie menti e le proprie mani. Ho pensato da subito che fosse così stimolate  (e divertente!) avere tutti questi differenti punti di vista sul Monogram. E’ fonte di grande ispirazione vedere come interpretano le cose, entrare nelle loro prospettive. Si tratta di un gruppo di geni.”
    “Il Monogram è senza tempo, e con questo progetto vogliamo celebrarlo in una maniera che ridefinisce il concetto stesso di “classico”, dice Michael Burke, Presidente e CEO di Louis Vuitton.
    Le edizioni Monogram estremamente limitate saranno disponibili in una serie selezionata di negozi Louis Vuitton in tutto il mondo da metà Ottobre 2014 e verranno esposte nelle vetrine di fine anno.
    L’icona e gli iconoclasti  verrà presentato con un evento a New York il 7 Novembre 2014.
    icon.louisvuitton.com
    #CelebratingMonogram

    Monogram Collaborazione