Sostenibilità 14/09

Approvvigionamento responsabile

Che siano di origine animale, vegetale o minerale, la maggior parte delle materie prime utilizzate per realizzare i prodotti Louis Vuitton è di derivazione naturale. Ma non sempre rinnovabile. Per questo lavoriamo per trovare catene di approvvigionamento che contribuiscano a rigenerare la biodiversità: la conservazione delle risorse e del clima, il rispetto del benessere degli animali, la lotta contro la deforestazione, l'eliminazione delle sostanze chimiche dannose e la riduzione dell'inquinamento dell'aria e dell'acqua sono tra le nostre priorità.

Il nostro impegno

100% di materie prime di produzione responsabile entro il 2025

0% di plastica monouso entro il 2030

Materie prime sostenibili

Nel 2020, il 70% dei nostri materiali proveniva da un approvvigionamento sostenibile e già il 52% è certificato secondo gli standard più elevati, soddisfacendo così le nostre politiche di approvvigionamento sostenibile.

Pelli

Delle nostre pelli provengono da concerie certificate dal Leather Working Group (LWG), lo standard ambientale più esigente per la lavorazione della pelle. Come parte della nostra continua innovazione, stiamo esplorando nuovi metodi di concia responsabile con i nostri fornitori. In particolare, usiamo un processo unico di concia senza acqua per alcune delle nostre collezioni di pelletteria.

Pelli esotiche

della nostra pelle di coccodrillo proviene da allevamenti controllati o certificati dal Crocodile Standard avviato da LVMH in collaborazione con un'organizzazione indipendente di esperti. Questa certificazione, la prima al mondo in termini di approvvigionamento responsabile, si basa su 4 pilastri che coinvolgono l'intero settore: conservazione delle specie e rispetto delle comunità locali, benessere degli animali in ogni fase della loro vita, rispetto delle condizioni di lavoro degli uomini e delle donne negli allevamenti e protezione dell'ambiente.

Pellicce

delle nostre pellicce provengono da allevamenti certificati Furmark®, lo standard globale più rigoroso per la tracciabilità e il benessere degli animali. Estendiamo gli stessi requisiti alle specie non coperte da questo standard, come il coniglio o il cincillà.

Lana

delle nostre forniture di lana sono tracciate e controllate dal 2020. Parallelamente, un filato 100% lana certificato dal Responsible Wool Standard, il riferimento mondiale in termini di rispetto dell'ambiente e del benessere degli animali, è stato utilizzato per la prima volta nella nostra collezione prêt-à-porter maschile autunno-inverno 2020 e poi rinnovato per i nostri pezzi iconici.

Piuma

Le nostre forniture di piume provengono da una filiera francese integrata, che garantisce una tracciabilità completa dall'allevamento alla lavorazione dei materiali. Il 100% delle piume che usiamo sono anche certificate dal Responsible Down Standard e dal DownPass.

Legno

delle nostre foreste sono gestite in modo sostenibile secondo gli standard del Forest Stewardship Council® (FSC®) e del Program for the Endorsement of Forest CertificationTM (PEFCTM). Allo stesso tempo, la maggior parte del legno utilizzato per tutte le altre nostre attività, dalla carta utilizzata per i libri delle Edizioni Louis Vuitton alla pavimentazione dei nostri negozi, è certificata da questi due standard dal 2014.

Cotone

dei nostri volumi di cotone provengono da filiere biologiche che sostengono lo sviluppo di pratiche agricole più sostenibili (Global Organic Textile Standard e Better Cotton Initiative).

Poliestere

dei nostri volumi di poliestere seguono il processo di certificazione Global Recycled Standard.

Viscosa

delle nostre forniture di viscosa provengono da cellulosa di legno certificata dal Forest Stewardship Council. La nostra ricerca ci ha anche portato a selezionare una viscosa innovativa, TencelTM Luxe, certificata dall'Ecolabel europeo, che è stata utilizzata per la prima volta in un abito da sera per il Red Carpet Green Dress Challenge agli Academy Awards 2020.

Oro

dell'oro delle nostre collezioni di orologi e gioielli è stato certificato dal 2012 dal Responsible Jewellery Council. Questa certificazione garantisce il rispetto dell'ambiente e dei diritti umani in tutte le fasi del processo di estrazione, trasformazione e commercializzazione. Nel 2020, anche il 100% dell'oro utilizzato nella pelletteria, nei nostri principali volumi, avrà questa certificazione, con un forte aumento della nostra quota di oro certificato.

Diamanti

dei diamanti utilizzati nelle nostre collezioni di orologi e gioielli sono certificati sia dal Responsible Jewellery Council che dal Kimberly Process. Questo programma vieta l'approvvigionamento di diamanti provenienti da zone di conflitto.

Pietre colorate

dei nostri fornitori sono già conformi ai requisiti del nuovo standard Responsible Jewellery Council (RJC) per le pietre colorate, lanciato nel 2020.

Packaging responsabile

Come eco della nostra storica professione di layetier-emballeur-malletier, il packaging Louis Vuitton di oggi ricorda l'attività pionieristica della Maison: la protezione dei beni più costosi e preziosi. Oggi, questo impegno per la protezione è rafforzato dallo sviluppo di imballaggi sostenibili in tutte le nostre attività, con delle azioni su tre livelli: drastica riduzione dei volumi utilizzati, massimo utilizzo di materiali riciclati e riciclabili, e eliminazione della plastica monouso entro il 2030 (-16% tra il 2019 e il 2020). In questa prospettiva, la nostra Maison è orgogliosa di contare sull'esperienza del suo partner Canopy, un'organizzazione ambientale senza scopo di lucro le cui azioni sono dedicate alla protezione delle foreste, delle specie e del clima.

I nostri risultati:

Tutte le nostre borse, buste e scatole regalo sono riciclabili. Sono anche realizzate con una miscela di fibre di legno certificate dal Forest Stewardship Council (FSC), dove il 40% proviene da materiale riciclato. Optare per scatole pieghevoli ha un doppio vantaggio: lo spazio risparmiato con la piegatura da un lato ottimizza i volumi trasportati e dall'altro riduce le emissioni di CO2 generate dalla loro logistica.
Le coperture protettive dei nostri prodotti sono fatte con cotone proveniente da fonti più responsabili. In questo contesto, Louis Vuitton riafferma il suo impegno nella Better Cotton Initiative (BCI), un'organizzazione globale che si pone lobiettivo di sviluppare pratiche di coltivazione del cotone etiche, sociali e ambientali.
La plastica che protegge le imbottiture dei prodotti Louis Vuitton acquistati online viene gradualmente sostituita da alternative sostenibili, come cartoni di spedizione regolabili realizzati con materiali riciclati.
Il cellophane utilizzato per tutti i nostri astucci di profumo sarà gradualmente eliminato all'inizio del 2021 e sostituito da una copertura di cartone fatta di canapa e di materiali riciclati e riciclabili certificati FSC al 40%.

Partner e filiere impegnati

Sostenere i nostri fornitori e produttori:

dei nostri partner sono firmatari del Codice di Condotta dei Fornitori LVMH, una carta che definisce i nostri principi etici, ambientali e sociali condivisi dai nostri stakeholder. Inoltre, commissioniamo circa 250 audit all'anno e dal 2018 abbiamo esteso il nostro ambito di valutazione al benessere degli animali e alla tracciabilità delle materie prime.

Regolamento per l'uso delle sostanze chimiche Siamo fermamente impegnati a bandire dalle nostre catene di approvvigionamento e produzione qualsiasi sostanza chimica riconosciuta come pericolosa per l'ambiente e la salute attraverso l'implementazione, dal 2014, di un piano di sicurezza. Richiediamo ai nostri fornitori di rispettare la nostra Restricted Substances List (RSL), che è più restrittiva delle attuali normative internazionali (REACH e Prop65). Controlliamo diligentemente la sua applicazione attraverso programmi di test sulle nostre materie prime e sui nostri prodotti. Dal 2021, Louis Vuitton si pone obiettivi condivisi con Zero Discharge of Hazardous Chemicals (ZDHC), richiedendo ai nostri fornitori di prestare attenzione ai processi produttivi che richiedono acqua, migliorandoli entro il 2023.

Scopri di più