Moda - Sfilate 01/10

Sfilata Donna Primavera-Estate 2022

Guarda la sfilata

Preview

Tra nuovi modelli e reinterpretazioni delle creazioni più iconiche, Louis Vuitton svela una selezione di borse della Collezione Primavera-Estate 2022. Per celebrare i duecento anni dalla nascita del fondatore Louis Vuitton, la collezione mette in evidenza la Petite-Malle, iconica borsa della Maison, declinata in nuovi modelli, tra cui la East-West Petit-Malle allungata come una pochette.

Il Louvre

La presentazione della collezione ha avuto luogo nel meraviglioso Passage Richelieu del Louvre, che Louis Vuitton utilizzava per raggiungere gli appartamenti dell'imperatrice Eugenie, di cui era l'esclusivo fabbricante di bauli e emballeur. Si trova tra Rue de Rivoli e il Museo Louvre, che si apre sulla Cour Napoléon e la Pyramid. Nicolas Ghesquière ha scelto amplificare la sua atmosfera nebulosa sfilando alle 19, al crepuscolo.

Volevo avvicinare questa collezione di ready-to-wear alla couture. È il lusso sfacciato che dimostra l'opulenza del savoir-faire della Maison.

I look

La Collezione Primavera-Estate 2022 è un invito al gran bal del Tempo, fondendo i guardaroba di epoche diverse in una creazione transgenerazionale. Il direttore artistico delle Collezioni Donna Louis Vuitton, che ha recentemente disegnato i costumi per la serie "Irma Vep" di Olivier Assayas per HBO Max con Alicia Vikander, si è ispirato alla figura del vampiro che viaggia attraverso il tempo, adattandosi ai dress code dell'età in cui vive, mantenendo comunque un certo fascino del passato. La collezione si concentra sulla filosofia circolare della moda e su come gli abiti si evolvono e si trasformano nel tempo, dando loro una nuova vita, con identità ed emozioni diverse.

Highlights

Con una forte riflessione sul valore del lusso, la collezione si è avvicinata alla couture, con una grande attenzione alle rifiniture, alle applicazioni e ai ricami, che riecheggiano le tecniche degli anni '20. La collezione presenta gli Ellipse dresses con crinoline. Quest’ultime evocano gli anni della nascita di Louis Vuitton, il quale creò bauli leggeri e funzionali proprio per trasportarle: un riferimento diretto alla capacità di innovazione di Louis Vuitton volta a rispondere ad esigenze del momento. Nicolas Ghesquière gioca con le dimensioni e le forme, che si allargano, si restringono e si mixano in creazioni inaspettate, come una gonna a pieghe che può diventare una cappa. Vi è anche un guardaroba urbano che diventa cerimonia, e una deviazione verso uniformi abbinate a bluse e colletti ottocenteschi lavorati con filo metallico.

Guests

Un overview delle celebrità che hanno assistito alla Sfilata Donna Primavera-Estate 2022 al Louvre e a distanza.