Linee decise ed eleganza senza tempo. Scopri la Collezione LV Volt . Clicca qui
Arte & Cultura - Mostre 28/04

ESPACES LOUIS VUITTON

L'Espace Louis Vuitton è un luogo espositivo che incoraggia la creazione di nuove opere d'arte contemporanee a Tokyo, Monaco, Venezia, Pechino e Seoul.

Tokyo

L'Espace Louis Vuitton Tokyo, inaugurato nel 2011, si trova al centro di Omotesando, la zona più bella di Tokyo dove fioriscono numerose tendenze e movimenti culturali. Incarnando la comune passione di Louis Vuitton e del Giappone per la creatività, l'Espace Louis Vuitton Tokyo è una scatola di vetro all'ultimo piano dell'edificio Louis Vuitton, progettato dall'architetto giapponese Jun Aoki. Si tratta di un'architettura visivamente stimolante e di un luogo d'esposizione che incoraggia la creazione di nuove opere d'arte contemporanea.

Il corpo di lavoro di Doug Aitken spazia dalla fotografia, alla scultura e gli interventi architettonici, dai film, al suono, alle opere video singole e multi-canale, fino alle installazioni. La sua arte, paradossalmente astratta, è incentrata sulle figure umane e sul paesaggio, raggiungendo qualità sensoriali quasi fisiche che superano i confini della semplice percezione visiva. Una proiezione immersiva, New Ocean: Thaw offre un nuovo sguardo sulla poetica vastità dell'Alaska, avvicinandosi al sentimento romantico dell'immensità della natura rappresentata nei panorami del XIX secolo, ma vista nelle attuali circostanze di cambiamento climatico, catastrofi e scioglimento dei ghiacciai. Questa spettacolare opera, appartenente alla Collezione, è stata appositamente ridisegnata dall'artista per l'Espace Louis Vuitton Tokyo ed è presentata nell'ambito del programma "Hors-les-murs" della Fondation Louis Vuitton.

Louis Vuitton Omotesando Bldg. 7F
5-7-5 Jingumae, Shibuya-ku
Tokyo 150-0001 - Giappone
T. +81-(0)3-5766-1094

Aperto tutti i giorni dalle 12:00 alle 20:00
Aperto nei giorni festivi nazionali tranne l' 1 gennaio e le feste del negozio Omotesando. Ingresso libero

Clicca qui per maggiori informazioni.

Ice forms VII 2008

New Ocean: thaw 2001 Production still from New Ocean: thaw (2001) Courtesy of the artist © Doug Aitken

New Ocean : thaw 2001

Exhibition view at Espace Louis Vuitton Tokyo, 2020 Video installation with three channels of video (color, sound), six projections, screens 4min.10 Courtesy of the artist and the Fondation Louis Vuitton Photo credits: © Keizo Kioku/Louis Vuitton

New Ocean : thaw 2001

Exhibition view at Espace Louis Vuitton Tokyo, 2020 Video installation with three channels of video (color, sound), six projections, screens 4min.10 Courtesy of the artist and the Fondation Louis Vuitton Photo credits: © Keizo Kioku/Louis Vuitton

New Ocean : thaw 2001

Exhibition view at Espace Louis Vuitton Tokyo, 2020 Video installation with three channels of video (color, sound), six projections, screens 4min.10 Courtesy of the artist and the Fondation Louis Vuitton Photo credits: © Keizo Kioku/Louis Vuitton

New Ocean : thaw 2001

Exhibition view at Espace Louis Vuitton Tokyo, 2020 Video installation with three channels of video (color, sound), six projections, screens 4min.10 Courtesy of the artist and the Fondation Louis Vuitton Photo credits: © Keizo Kioku/Louis Vuitton

New Ocean : thaw 2001

Exhibition view at Espace Louis Vuitton Tokyo, 2020 Video installation with three channels of video (color, sound), six projections, screens 4min.10 Courtesy of the artist and the Fondation Louis Vuitton Photo credits: © Keizo Kioku/Louis Vuitton

RITRATTO DI DOUG AITKEN

Photo di Ami Sioux

Monaco

Inaugurato nel 2014, l'Espace Louis Vuitton Monaco si propone di arricchire lo scambio intorno all'arte contemporanea presentando nuovi scenari e incontri curatoriali inediti. Un invito al dialogo tra scene artistiche locali e internazionali, i professionisti dell'arte, i collezionisti e il pubblico.

Cyprien Gaillard è un artista francese il cui lavoro polimorfo ed esuberante trae ispirazione dall'architettura e da quei luoghi insoliti che testimoniano la complessa storia delle utopie del XX secolo, presentando un senso permanente di collisione temporale. Il telescopio visivo è caro all'artista e si trova nelle in tutti lavori, sculture, video, stampe, fotografie e interventi urbani su larga scala, conferendo una particolare bellezza alla violenza, pur denunciando le realtà socio-politiche contemporanee e il fascino estetico che nasce dal confronto brutale di queste ultime. Nel corso del tempo, la collezione ha raccolto un corpo significativo di opere di Cyprien Gaillard, uno degli artisti più notevoli della sua generazione. L'Espace Louis Vuitton Monaco è quindi orgoglioso di presentare Wolkengarten, una nuova mostra che mette a confronto due grandi installazioni video, Real Remnants of Fictive Wars V (2004) e Desniansky Raion (2007) in un esclusivo allestimento reinventato dall'artista stesso per Wolkengarten, prolungando la presentazione delle sue opere della Collezione, iniziata a Parigi nel 2015. Queste opere sono presentate nell'ambito del programma permanente "Hors-les-murs" della Fondation Louis Vuitton.

Maximilianstraße 2a
80539 Monaco - Germania

Tel. +49 89 558938100

Email: info_espace.de@louisvuitton.com

Dal lunedì al venerdì dalle 12:00 alle 19:00
e il sabato dalle 10:00 alle 18:00
Ingresso libero

Cyprien Gaillard, Real Remnants of Fictive Wars V

© Courtesy of the artist and Fondation Louis Vuitton

Cyprien Gaillard, Real Remnants of Fictive Wars V

© Louis Vuitton / Christian Kain

Cyprien Gaillard, Real Remnants of Fictive Wars V

© Louis Vuitton / Christian Kain

Cyprien Gaillard, Real Remnants of Fictive Wars V

© Louis Vuitton / Christian Kain

Cyprien Gaillard, Real Remnants of Fictive Wars V

© Louis Vuitton / Christian Kain

Cyprien Gaillard, Desniansky Raion

© Louis Vuitton / Christian Kain

Cyprien Gaillard, Desniansky Raion

© Louis Vuitton / Christian Kain

Cyprien Gaillard, Desniansky Raion

© Louis Vuitton / Christian Kain

Cyprien Gaillard, Desniansky Raion

© Louis Vuitton / Christian Kain

Venezia

Dal 2013, l'Espace Louis Vuitton Venezia è il luogo in cui l'arte contemporanea incontra il patrimonio artistico della Serenissima. Contestualizzando arte tradizionale e moderna, offre un mezzo per abbattere le barriere, per riallacciare l'arte contemporanea alle sue radici e per celebrare la vitalità della classica, con il sostegno di Louis Vuitton per il restauro di celebri opere veneziane.

Nell'ambito della 17a Mostra Internazionale di Architettura - La Biennale di Venezia, la Fondation Louis Vuitton è lieta di presentare “Charlotte Perriand and I. Converging designs by Frank Gehry and Charlotte Perriand” all’Espace Louis Vuitton Venezia, una mostra esclusiva che mette in dialogo le opere fondamentali di Charlotte Perriand e Frank Gehry. Nel corso dell'ultimo secolo, gli sviluppi della tecnologia hanno aumentato la frequenza con cui abbiamo reinventato le abitazioni. I progressi tecnologici, insieme al cambiamento dei valori sociali, hanno consentito agli architetti di inventare nuove soluzioni per il modo in cui viviamo. Oggi, nel mezzo di una crisi ecologica da noi stessi provocata, stiamo tentando di accogliere una popolazione globale senza precedenti entro confini in evoluzione. L’Espace Louis Vuitton Venezia, nel contesto del programma “Beyond the Walls”, presenta il lavoro di Charlotte Perriand e Frank Gehry, sia come riferimento storico, sia come soluzione concreta per le questioni che ci troviamo ad affrontare oggi. Due progetti sono esposti per la prima volta: il progetto Tritrianon (1937) di Perriand e il progetto Power Pack (1969) di Gehry.

Parallelamente alla mostra, l’ Espace Louis Vuitton Etoile di Roma presenta una programmazione cinematografica unica che illustra tutte le attività della Fondation Louis Vuitton dalla sua apertura nel 2014.

Espace Louis Vuitton Venezia
Calle del Ridotto 1353
30124 Venezia - Italia
Tel. +39 02 00 660 88 88
Email: info_espace.it@louisvuitton.com

Dal lunedì alla domenica dalle 10:30 alle 18.30.
Aperto nei giorni festivi. Ingresso libero

Espace Louis Vuitton Etoile
Piazza di San Lorenzo in Lucina, 41
00186 Roma - Italia

Dal lunedì alla domenica dalle 10:00 alle 19.00.
Aperto nei giorni festivi. Ingresso libero
Email: info_espace.it@louisvuitton.com

(c) Archives Ch. Perriand (c) Adagp, Paris 2021 (c) Frank O. Gehry

Photo credits (c) Daniele Nalesso / Louis Vuitton

(c) Archives Ch. Perriand (c) Adagp, Paris 2021 (c) Frank O. Gehry

Photo credits (c) Daniele Nalesso / Louis Vuitton

(c) Archives Ch. Perriand (c) Adagp, Paris 2021 (c) Frank O. Gehry

Photo credits (c) Daniele Nalesso / Louis Vuitton

(c) Archives Ch. Perriand (c) Adagp, Paris 2021 (c) Frank O. Gehry

Photo credits (c) Daniele Nalesso / Louis Vuitton

(c) Archives Ch. Perriand (c) Adagp, Paris 2021 (c) Frank O. Gehry

Photo credits (c) Daniele Nalesso / Louis Vuitton

Pechino

Inaugurato nel 2017, l'Espace Louis Vuitton Pechino si trova nel Central Business District della capitale cinese. Il suo spazio espositivo di 800 m² è dedicato esclusivamente a mostre d'arte contemporanea.

L'Espace Louis Vuitton Pechino dedica la sua nuova mostra al grande artista Alberto Giacometti. Questa esposizione è la sesta allestita nell'ambito del programma "Hors-les-murs" della Fondation Louis Vuitton. Il famoso artista svizzero, abbandonando gradualmente le forme surrealiste che l'avevano inizialmente reso famoso, molto rapidamente rifocalizzò la sua pratica sul modello stesso. Mentre le sue sculture diventavano sempre più sottili, il corpo di Giacometti si trasformava in un'opera d'arte, che si trasformava in un'opera d'arte, e il corpo di Giacometti in un'opera d'arte.Man mano che i corpi che scolpiva diventavano più sottili, e con un senso di persistente fallimento per la sua incapacità di riprodurre i suoi modelli così come li percepiva, raggiunse una semplificazione estrema delle forme, riducendole alle linee essenziali della loro esistenza precaria.

Questa mostra esclusiva raccoglie otto capolavori chiave dell'opera di Giacometti, che appartengono alla Collezione: Tête sur tige (1947), Trois hommes qui marchent (1948), Homme qui chavire (1950), Femme de Venise III (1956), Grande Femme II (1960) e Têtes d'homme (Lotar I), (Lotar II) e (Lotar III) (1964-65). Queste opere selezionate rendono omaggio al virtuosismo di questo iconico artista.

Espace Louis Vuitton Pechino
China World Shopping Mall South Zone W. Bldg.
1 Jianguomenwai Ave.
Pechino

Per informazioni :
Louis Vuitton Client Services Center +86 400 6588 555

Aperto dal lunedì alla domenica dalle 11:00 alle 19:00
Aperto nei giorni di festa nazionale. Ingresso libero

Grande femme II

© Succession Alberto Giacometti (Fondation Alberto et Annette Giacometti, Paris) © Adagp, Paris 2021 Photo credits: © Fondation Louis Vuitton/Marc Domage

Femme de Venise III

© Succession Alberto Giacometti (Fondation Alberto et Annette Giacometti, Paris) © Adagp, Paris 2021 Photo credits: © Fondation Louis Vuitton/Marc Domage

Trois hommes qui marchent

© Succession Alberto Giacometti (Fondation Alberto et Annette Giacometti, Paris) © Adagp, Paris 2021

Homme qui chavire

© Succession Alberto Giacometti (Fondation Alberto et Annette Giacometti, Paris) © Adagp, Paris 2021 Photo credits: © Fondation Louis Vuitton/Marc Domage

Buste d'homme

© Succession Alberto Giacometti (Fondation Alberto et Annette Giacometti, Paris) © Adagp, Paris 2021 Photo credits: © Fondation Louis Vuitton/David Bordes

Buste d'homme assis

© Succession Alberto Giacometti (Fondation Alberto et Annette Giacometti, Paris) © Adagp, Paris 2021 Photo credits: © Fondation Louis Vuitton/Marc Domage

Tête d'homme

© Succession Alberto Giacometti (Fondation Alberto et Annette Giacometti, Paris) © Adagp, Paris 2021 Photo credits: © Primae/Claude Germain

Tête sur tige

© Succession Alberto Giacometti (Fondation Alberto et Annette Giacometti, Paris) © Adagp, Paris 2021 Photo credits: © Fondation Louis Vuitton/Marc Domage

Seoul

Inaugurato nel 2019, l'Espace Louis Vuitton Seoul si trova al quarto piano della Maison Louis Vuitton della città, la cui facciata è stata progettata dal celebre architetto canadese-americano Frank Gehry. Una struttura in vetro ispirata alla danza tradizionale coreana Dongnae Hakchum forma il contenitore di uno spazio per l'arte contemporanea, riflettendo le vele dell'edificio della Fondation Louis Vuitton di Parigi.

L'Espace Louis Vuitton Seoul presenta, per la prima volta in Corea, la versione IX di 4900 Colours (2007) di Gerhard Richter. Pittore di formazione classica, il famoso artista tedesco è da sempre affascinato dal potere dell'immagine e dal rapporto della pittura con la fotografia. La sua opera, tra arte figurativa e astratta, varia da ritratti basati su scatti fotografici o dipinti di paesaggi e nature morte, ad astrazioni gestuali e monocromatiche, fino a dipinti con griglie a colori dove i temi del caso, del realismo e dell'astrazione risultano prominenti. 4900 Colours, che appartiene alla Collezione, è esposta a Seoul nell'ambito del programma Hors-les-murs della Fondation Louis Vuitton.

Espace Louis Vuitton Seoul
454 Apgujeong-ro
Gangnam-gu
Seoul 06015
Corea

Per informazioni :
T. +82 2 3432 1854
info_espace.kr@louisvuitton.com

Prenota una visita

Orari di apertura: Da lunedì a domenica: dalle 12:00 alle 19:00
Chiuso a Capodanno, Capodanno lunare, Chuseok (giorno del ringraziamento coreano)
Ingresso libero

Gerhard Richter, 4900 FARBEN (2007).

© Courtesy of the artist and Fondation Louis Vuitton

Gerhard Richter, 4900 FARBEN (2007).

© Courtesy of the artist and Fondation Louis Vuitton

Gerhard Richter, 4900 FARBEN (2007).

© Courtesy of the artist and Fondation Louis Vuitton

Gerhard Richter, 4900 FARBEN (2007).

© Courtesy of the artist and Fondation Louis Vuitton

Gerhard Richter, 4900 FARBEN (2007).

© Courtesy of the artist and Fondation Louis Vuitton

Osaka

L'Espace Louis Vuitton Osaka accoglie gli amanti dell'arte contemporanea al quinto piano della Maison Louis Vuitton Osaka Midosuji. Concepito dall'architetto giapponese Jun Aoki, questo emblematico edificio presenta una straordinaria facciata ispirata ad una tradizionale nave da carico Higaki-Kaisen e alle sue vele spiegate, che attinge alla storia marinara della città.

La pittrice espressionista astratta Joan Mitchell ha strutturato la sua arte intorno al desiderio di tradurre fedelmente la natura controbilanciata da una forza espressiva soggettiva e violenta. La sua sensualità cromatica, sostenuta dalla struttura cospicua delle sue opere, ha rifocalizzato i suoi dipinti sul paesaggio negli anni '80, come dimostrano Untitled (1979) e Cypress (1980). D'altra parte, l'opera minimalista di Carl Andre mostra un'esecuzione rigorosa e un esplicito rifiuto del simbolismo. Le sue opere, fatte di materiali fondamentali, equivalenti per forma e struttura, non hanno un significato proprio e non portano traccia del suo intervento, come si vede in Draco (1979-2008) e nel suo caratteristico rapporto con lo spazio.

La mostra inaugurale dell'Espace Louis Vuitton Osaka, "Fragments of a landscape", rivela la ricchezza delle visioni apparentemente contrastanti di questi grandi artisti, tra libertà espressiva dai colori violenti e rigore geometrico senza fronzoli. Le opere, appartenenti alla Collezione, sono presentate nell'ambito del programma "Hors-les-murs" della Fondation Louis Vuitton.

Espace Louis Vuitton Osaka
Louis Vuitton Maison Osaka Midosuji 5F
2-8-16, Shinsaibashi-suji, Chuo-ku, Osaka 542-0085

Per informazioni :
T. +81 3 5766 1094
espace_osaka.jp@louisvuitton.com

Orari di apertura: Lunedì-Sabato, 12:00-20:00
Chiuso nei giorni festivi della Louis Vuitton Maison Osaka Midosuji
Ingresso libero

Joan Mitchell, Untitled (1979).

© The Estate of Joan Mitchell. Courtesy of Fondation Louis Vuitton

Joan Mitchell, Cypress (1980).

© The Estate of Joan Mitchell. Courtesy of Fondation Louis Vuitton

Carl Andre, Draco (1979-2008).

© Adagp, Paris 2021. Photo credits: Fondation Louis Vuitton / Marc Domage. Courtesy of the artist and Fondation Louis Vuitton.